mail unicampaniaunicampania webcerca

    Corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie per la Salute

    Durata: 2 anni

    Classe: LM-9 - Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche

    Tipo di accesso: accesso libero

    Presidente: Margherita SACCO

     

      Regolamento didattico

      Manifesto degli studi

      Orario delle lezioni  

      Calendario esami

      Sedute di laurea

     

    Il corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie per la Salute intende preparare esperti con competenze scientifiche e professionali nel campo delle biotecnologie applicate alla conoscenza, prevenzione e diagnosi delle patologie umane, con riguardo anche allo studio delle malattie influenzate da fattori ambientali nonché allo sviluppo di farmaci innovativi per il loro trattamento. In una moderna accezione di tutela della Salute dell'uomo che valorizzi la prevenzione primaria, nel percorso formativo del laureato in Biotecnologie per la Salute verrà anche prevista una formazione volta alla prevenzione dei danni alla salute dell'uomo derivanti dall'inquinamento ambientale. Il corso si articola in lezioni frontali, seminari e attività di laboratorio. In aggiunta ai corsi di insegnamento e alle esercitazioni teorico-pratiche, il corso di laurea magistrale prevede un tirocinio, che può essere anche legato alla preparazione della tesi di laurea, da svolgersi presso laboratori universitari, aziende di settore, laboratori ospedalieri e centri di ricerca pubblici. Il percorso formativo è completato da una fase in cui lo studente è coinvolto direttamente in attività di ricerca presso laboratori qualificati, finalizzata alla elaborazione di una tesi sperimentale che verrà presentata nella prova finale. Questa attività sperimentale sarà essenziale per far acquisire allo studente la capacità di utilizzare le conoscenze e le competenze acquisite durante il percorso formativo.

    funzioni

    Il laureato magistrale in Biotecnologie per la Salute è un professionista in grado di svolgere autonomamente o all'interno di un gruppo, analisi, ricerche e produzioni biotecnologiche nei seguenti settori:
    - manipolazione di cellule, tessuti, organismi animali e microrganismi
    - farmacologia e tossicologia molecolare;
    - disegno e produzione di vettori per terapia genica;
    - diagnostica genetica e molecolare;
    - disegno, produzione e controllo di farmaci biotecnologici;
    - produzione e controllo di prodotti naturali bioattivi.

    competenze

    Il laureato magistrale in Biotecnologie per la Salute possiede una solida preparazione teorica ed applicativa che gli permetterà di svolgere lavoro di ricerca di base e/o applicata in ambito sanitario, ovvero in strutture del Sistema Sanitario Nazionale, aziende ospedaliere e laboratori pubblici e privati; in strutture universitarie o altri enti di ricerca pubblici e privati; in ambito industriale a prevalente caratterizzazione biotecnologica e farmacologica. Potrà inoltre operare presso enti preposti alla elaborazione di normative sanitarie e brevettuali nel settore delle biotecnologie, nel pieno rispetto delle direttive della bioetica.

    sbocco

    I laureati magistrali in Biotecnologie per la Salute sono autorizzati a svolgere la professione di Biotecnologo presso:
    o laboratori di ricerca e sviluppo in ambito biotecnologico, in particolare quelli farmaceutici, di chimica, di diagnostica biotecnologica, di cosmetologia e di salvaguardia ambientale;
    o enti preposti alla elaborazione di normative brevettuali riguardanti lo sfruttamento di prodotti e processi biotecnologici;
    o Università;
    o Istituti CNR;
    o altri istituti di ricerca pubblici o privati;
    o enti ospedalieri;
    o Industrie biotecnologiche. 

    Il possesso della Laurea in Biotecnologie per la Salute dà diritto, previo il superamento dell'esame di Stato, all'iscrizione all'Albo professionale dei Biologi (DM n.328 del 05/06/2001, pubblicato sulla GU del 17/08/2001) (Sezione A dell’Albo).

     

    facebook logogoogle plus logo buttonyoutube logotype