mail unicampaniaunicampania webcerca

    Corso di Laurea in Scienze Ambientali

    Durata: 3 anni

    Classe: L-32 - Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura

    Tipo di accesso: accesso libero

    Presidente: Elio COPPOLA

    Consiglio di Corso di Studio

     

    Il Corso di Laurea in Scienze Ambientali ha carattere spiccatamente multi- ed interdisciplinare ed è progettato per fornire allo studente le conoscenze di base e una significativa padronanza del metodo scientifico generale nonché la capacità di elaborare e interpretare in maniera integrata dati ambientali di diversa natura, necessaria per acquisire idonee competenze applicative.

    Nell'articolazione del Corso di Laurea, ampio spazio viene dato alle discipline di base (Matematica, Fisica, Chimica e Biologia), essenzialmente concentrate al primo anno di corso, mentre i successivi due anni sono principalmente dedicati alle discipline specialistiche nei settori delle Scienze della Terra, Ecologia, Biologia, Scienza del Suolo, Impiantistica ambientale e Diritto. È inoltre prevista un'attività di tirocinio, legata, di norma, alla preparazione della tesi di laurea, presso laboratori universitari, aziende o enti di ricerca operanti su tematiche ambientali. Il Corso di Laurea si conclude con la presentazione di una tesi di laurea a carattere bibliografico o sperimentale su un tema di rilevanza ambientale.

    Il Corso di Laurea in Scienze ambientali (L-32) non è a numero chiuso, tuttavia gli studenti interessati dovranno sostenere un test di verifica (somministrato in sede, in sessioni successive), costituito da quesiti a risposta multipla su argomenti di matematica di base e di logica, che potrà essere effettuato sia prima che dopo l’immatricolazione. Il mancato superamento del test di verifica non pregiudica l’iscrizione 

    Come iscriversi al Test di Verifica

     

      Insegnamenti attivi nell'a.a. 2019/2020

     

    Obiettivi formativi

    Il Corso di Laurea in Scienze ambientali è progettato per fornire allo studente le conoscenze di base e una significativa padronanza del metodo scientifico generale nonché la capacità di elaborare e interpretare in maniera integrata dati ambientali di diversa natura, necessaria per acquisire idonee competenze applicative.

    Le attività formative, comprendenti lezioni frontali, esercitazioni numeriche e di laboratorio ed attività in campo, sono concepite e organizzate nell'arco del triennio in modo da permettere allo studente di raggiungere in successione i seguenti obiettivi:

    • acquisire le conoscenze di base di matematica, fisica, chimica e biologia e assimilare regole e procedure del metodo scientifico;
    • usare la lingua inglese, con particolare riguardo per gli ambiti specifici di competenza;
    • apprendere le nozioni fondamentali delle discipline caratterizzanti il settore ambientale, acquisendo familiarità con la terminologia e il linguaggio propri di tali discipline;
    • apprendere tecniche e procedure di base per il monitoraggio dell'ambiente naturale e antropizzato attraverso l'acquisizione di dati di natura fisica, chimica, biologica, ecologica, geologica e pedologica;
    • apprendere le nozioni giuridiche fondamentali necessarie per affrontare le questioni relative all'ambiente e alla sua tutela con riferimento agli aspetti di carattere giuridico e normativo;
    • conoscere gli aspetti fondamentali delle tecnologie e dell'impiantistica per il trattamento di correnti gassose, scarichi idrici e rifiuti urbani o industriali;
    • sviluppare l'approccio interdisciplinare necessario per operare su realtà ambientali complesse e per elaborare ed interpretare i dati ambientali in maniera integrata;
    • sviluppare autonome capacità di apprendimento, di elaborazione delle conoscenze e di trasferimento dei risultati a interlocutori specialisti e non.

    Nell'articolazione del Corso di Laurea, ampio spazio viene dato alle discipline di base (Matematica, Fisica, Chimica e Biologia), essenzialmente concentrate al primo anno di corso, mentre i successivi due anni sono principalmente dedicati alle discipline specialistiche nei settori delle Scienze della Terra, Ecologia, Biologia, Scienza del Suolo, Impiantistica ambientale e Diritto. È inoltre prevista un'attività di tirocinio, legata, di norma, alla preparazione della tesi di laurea, presso laboratori universitari, aziende o enti di ricerca operanti su tematiche ambientali. Il Corso di Laurea si conclude con la presentazione di una tesi di laurea a carattere bibliografico o sperimentale su un tema di rilevanza ambientale.

    Sbocchi occupazionali

    I laureati in Scienze ambientali avranno competenze per esercitare attività professionale nell'ambito di aziende ed enti pubblici e privati che operano nei seguenti settori:

    • rilevamento e analisi di componenti abiotiche e biotiche dell'ambiente naturale e antropizzato;
    • analisi e monitoraggio di sistemi e processi ambientali legati ad attività umane, nella prospettiva della difesa e promozione della qualità dell'ambiente e della prevenzione di rischi ambientali;
    • gestione ambientale nell'industria di processo di vari settori (alimentare, energetico, chimico, ecc.);
    • gestione dei servizi di raccolta e trattamento di rifiuti.

    Il Corso di Laurea in Scienze ambientali consente di conseguire l’abilitazione alle seguenti professioni regolamentate, sezione B (DPR n. 328 del 5 giugno 2001), previo superamento dell’esame di stato:

    • pianificatore junior
    • biologo junior

    nonché alle seguenti professioni regolamentate (art. 55 del DPR n. 328 del 5 giugno 2001), previo tirocinio di 6 mesi e superamento dell’esame di stato:

    • agrotecnico laureato
    • perito agrario laureato.

    Regolamenti didattici

    Il Regolamento Didattico del corso di studio disciplina tutte le attività formative del Corso di Studio, nel rispetto del Regolamento Didattico di Ateneo, emanato con D.R. n. 840/2013.

    Il Regolamento Didattico contiene gli obiettivi formativi specifici del Corso di Studio, l'elenco delle attività formative, per ciascuna delle quali sono indicati gli ambiti e i settori scientifico disciplinari di riferimento l’eventuale articolazione in moduli e il numero di crediti formativi universitari (cfu). I collegamenti ipertestuali alle attività didattiche del piano di studi consentono di conoscere i contenuti formativi della didattica programmata. Il Regolamento, inoltre, specifica i requisiti per l’ammissione al corso di studio, l'articolazione temporale del percorso formativo, le modalità di svolgimento del tutorato e del tirocinio, le disposizioni previste per l’esame finale e prevede particolari modalità organizzative per gli studenti che hanno optato per un impegno non a tempo pieno.

    Manifesti degli studi

    Il manifesto degli studi è il documento nel quale sono contenute l'offerta didattica del corso di studio per l'anno accademico in corso, i requisiti di ammissione e le modalità di accesso, il calendario delle attività didattiche e le modalità di assegnazione del tutor.

    Offerta formativa anni precedenti

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype